Vinarelli / Agosto torgianese – Torgiano

STAFF TrippaAdvisor, 17/08/12

header_vinarelli

metà agosto

Valutazione:

2,5 ganasse

25ganasse

Recensione:

L’Agosto Torgianese offre ormai da molti anni la sua festa paesana, dall’insolita durata di quindici giorni, che trova il suo momento clou nella creazione e nell’esposizione dei Vinarelli, cioè quadri e pitture fatte con colori diluiti nel vino anziché nell’acqua. All’interno del paese sono allestite diverse location, indoor e outdoor, che associano ai classici momenti della sagra (cucina, bancarelle, intrattenimento) spazi legati all’arte, alla cultura e alle tradizioni di Torgiano e della zona circostante, con un ovvio riferimento al prodotto più famoso del circondario, il vino.
La cornice leggera del borgo torgianese ed i tavoli allestiti nella piazza principale del paese sono un bel biglietto da visita per chi viene a mangiare, anche se la macchina va parcheggiata dove si trova posto lungo le strade che costeggiano l’abitato.

L’organizzazione delle comande e del bar è molto valida: i menù numerati e stampati su due lati permettono di fare la fila ed al tempo stesso scegliere cosa mangiare e bere, senza sprecare carta in modo inutile. Il posto a sedere non manca, sia al coperto sotto una tensostruttura sia scoperto.

L’attesa per ordinare è accettabile (circa 15-20 minuti), e quella per mangiare ancora migliore, con servizio al tavolo molto celere.

La cucina non si discosta troppo dal menu classico delle sagre umbre e punta molto sulla qualità delle carni cotte alla brace, a prezzi tutto sommato nella media delle sagre concorrenti, con una buona varietà di secondi piatti e torte al testo, mentre i primi cambiano ogni sera.

Le porzioni sono discrete, in particolare per l’antipasto torgianese (classico mix di salumi, formaggi, legumi, ecc.), il cui prezzo è però un po’ altino, ed i primi piatti. La polenta, ad esempio, si lascia tranquillamente mangiare nella sua consistenza non troppo fluida e nel suo apprezzabile sugo rosso con pezzi (a dire la verità pochi) di carni varie e salsiccia.
Patatine fritte un po’ anonime accompagnano una torta al testo dalla buona consistenza, ma forse un po’ insipida, con ripieni a corrente alternata: ben cotte e gustose la salsicce, un po’ meno il prosciutto crudo.

In estrema sintesi, I Vinarelli sono una festa che richiama un buon pubblico per gli eventi connessi, in buona parte unici nel panorama delle sagre locali. La cucina è sì apprezzabile ma non certo memorabile. La grande quantità di piatti non nasconde  una certa omologazione alla maggior parte delle feste limitrofe, e in generale è molto migliorabile su alcuni piatti.

vinarelli Vinarelli_menu Vinarelli_bevande

 

Dove:

Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.